Una forte esplosione ha ucciso almeno otto persone e ferito 30 venerdì 6 maggio in un hotel in costruzione nel centro dell’Avana, a Cuba.

La facciata del Saratoga Hotel, classificato 5 stelle con le sue 96 camere, due ristoranti e una piscina panoramica, è stata in gran parte danneggiata dalla forza dell’esplosione avvenuta poco dopo le 11:00 ora locale.

“I primi risultati indicano che l’esplosione è stata causata da una fuga di gas”, ha affermato l’account della presidenza cubana su Twitter. Una nuvola di fumo e polvere si è levata dal Prado, il viale principale nel centro dell’Avana dove si trova l’hotel, vicino al Campidoglio. I primi quattro piani sono stati completamente spazzati via e il pavimento era disseminato di detriti e vetri rotti.

Vedi anche:  Perché la Spagna mantiene ancora possedimenti in Nord Africa?

Madonna e Beyoncé

Diversi veicoli sono stati distrutti anche nei pressi di questo hotel, noto per aver ospitato diverse celebrità negli ultimi anni, tra cui Madonna e Beyoncé. I soccorritori giunti in gran numero hanno chiuso il perimetro mentre i soccorritori cercavano possibili vittime tra le macerie ai piedi dell’hotel.

→ ANALISI. Cuba: l’esplosione dei casi di Covid-19 destabilizza l’isola

Il presidente Miguel Diaz-Canel è arrivato lì a mezzogiorno, accompagnato dal primo ministro Manuel Marrero e dal presidente dell’Assemblea nazionale Esteban Lazo.

Articolo precedenteIrlanda del Nord: i nazionalisti dello Sinn Fein diventeranno il partito di punta
Articolo successivoIn Brasile, l’ex presidente Lula passa all’offensiva per riprendere il potere