mercoledì, Settembre 28, 2022
Home Mondo Andreï Doronine, scrittore russo: “Oggi guardo al futuro con orrore”

Andreï Doronine, scrittore russo: “Oggi guardo al futuro con orrore”

77
0

Molte persone sentono le conseguenze della guerra. In Ucraina, è la gente del paese. In Russia sono le madri dei soldati uccisi. La gente comune soffre di meno. La fuga globale delle compagnie straniere dal Paese ha causato dapprima sconcerto e poi cupa riflessione. Ma molto presto i cittadini europei potranno sentire loro stessi le spiacevoli conseguenze della guerra. Non per niente il piano di lavoro di Macron consiste in appelli al presidente russo e al presidente ucraino. Il signor Macron sta cercando di aiutare, anche a scapito dei francesi. Astute manipolazioni con il gas. Tutti sono rimasti in pose ferme e chiedono che le loro condizioni siano soddisfatte. La Russia vuole vendere il suo gas in rubli. La Germania vuole il gas che è gas. La Polonia vuole respirare dopo l’afflusso di profughi.

LEGGI ANCHE: Andreï Doronine: “Non sono d’accordo nel vergognarmi di essere russo”

Tutto questo può durare a lungo. Pagheremo per tutto. Alcuni prima, altri dopo. Le sanzioni da entrambe le parti infiammano solo i politici dalla pelle dura e provocano un sorriso di delusione. La Russia ha vietato al Cancelliere tedesco di entrare nel suo territorio. La reazione dell’Europa consiste nel vietare l’ingresso ai deputati del parlamento russo. Niente da dire, è dura, anzi. Nel frattempo, in Ucraina, i bambini muoiono ogni giorno. E in Russia sempre più persone sono private del lavoro e dei mezzi per sopravvivere. Queste non sono cose paragonabili. Ma questa è la realtà. Né agli europei né ai russi viene detto quante guerre stanno avvenendo contemporaneamente in Africa. È lontano. Alcuni sostengono che l’Africa non esiste e che la Terra sia piatta. I giornalisti non prestano più molta attenzione al genocidio in Darfur. O la guerra civile in Etiopia. Semplicemente, è molto lontano. Mentre il conflitto Ucraina-Russia è il prossimo. Ci si arriva in un giorno in macchina. E vedere le conseguenze con occhio disarmato.

Vedi anche:  Pittura russa in Francia: la collezione Morozov ostaggio della guerra in Ucraina

Malvagità e odio ovunque

Se le persone si rendessero conto solo per un minuto dell’entità del male perpetrato sul pianeta ogni secondo, il mondo potrebbe essere un po’ meglio. Ma i russi augurano la morte del popolo ucraino sui social media in un modo di “lotta contro il nazismo”, e gli ucraini postano foto di soldati russi abbattuti, godendosi i dettagli della loro morte. Non c’è armonia nel mondo contemporaneo, nessuna gentilezza, nessun perdono. I Goebbel contemporanei non risparmiano le tastiere dei loro computer. Ci vuole così tanto per denunciare e fare il lavaggio del cervello. I teschi non sono contrari. E oggi, il russo sogna di andare nell’oceano, regolando i conti lungo la strada con tutti, l’ucraino vuole la distruzione dei russi e del loro paese e gli europei sono indignati con tutti.

LEGGI ANCHE: Andreï Doronine, scrittore: “Il mondo ha fatto di tutto per rendere la parola “russo” una maleducazione”

Vedi anche:  Ribattezzata JK Rowling School: perché lo scrittore è sotto l'ira degli attivisti transgender?

La mia vita è diventata recentemente più difficile. Ho osservato molto e per 42 anni mi sono trovata in situazioni molto diverse. Ma oggi guardo al futuro non con interesse ma con orrore e una comprensione molto chiara che non c’è posto sulla Terra dove posso nascondermi da tutto ciò che sta accadendo. Non ci sono più oasi di silenzio e calma. Tutti contro tutti: non era così, ma ora lo è, e continuerà. E se uno è russo, ebreo o italiano non ha più importanza. La malvagità e l’odio sono filtrati sotto la pelle di tutta l’umanità.

Anche la religione detta cosa fare ai politici, cosa fare e cosa è categoricamente proibito. In linea di principio, i sacri padri avrebbero qualcosa di molto più importante da fare che interpretare i padroni del mondo. Ma i servitori della Chiesa ortodossa russa raccontano nei loro sermoni ai loro greggi le gesta dei combattenti contro il nazismo nel paese vicino, mentre i servitori della stessa Chiesa ortodossa ucraina compongono un elenco di punizioni ed espulsioni da punire la Chiesa russa . Cristo farebbe una grande domanda su questo. Ma torniamo alle premesse di questo testo. Le conseguenze dell’attualità attendono tutti. E avremo malvagità, divisioni, l’un l’altro sarà inconciliabile. Se gli alieni esistessero e volessero conquistare il pianeta, questo sarebbe il momento perfetto.

Articolo precedentequali passi per Svezia e Finlandia?
Articolo successivoDomanda di adesione alla NATO: “Finlandizzazione” è sempre stata una falsa neutralità