► 16,9 milioni di pensionati

Alla fine del 2020, 16,9 milioni di persone, residenti in Francia o all’estero, percepivano una pensione direttamente da almeno un regime pensionistico, ovvero 200.000 in più rispetto all’anno precedente. Secondo il DREES, il dipartimento di studi e statistica dei ministeri sociali, questo tasso di cambiamento “è vicino a quelli osservati tra il 2012 e il 2017”.

In totale, con 332 miliardi di euro di pensioni pagate nel 2020 (14,4% del PIL), le pensioni rappresentano la voce più consistente della spesa per la protezione sociale.

→ ANALISI. Confinamenti, il morale a mezz’asta dei giovani pensionati

► 716.000 nuovi pensionati

Nel 2020 sono andati in pensione 716.000 persone, quasi quanto nel 2019. Da diversi anni si tratta di un dato in calo a causa della riforma pensionistica del 2010, che ha aumentato il periodo contributivo necessario per ottenere la pensione a tariffa piena, il che porta a posticipare il pensionamento . A ciò si aggiunge dal 2016 il calo dell’età per l’annullamento dello sconto (età automatica della tariffa intera).

Vedi anche:  Vladimir Putin minaccia di interrompere le forniture di gas

► Pensione media: 1.509 €

Tutti i regimi messi insieme, la pensione media mensile ammonta a 1.509 euro lordi (cioè 1.400 euro netti), ovvero un aumento medio dello 0,4% in un anno.

Secondo il DREES, questo leggero aumento è spiegato sia dalla sottoindicizzazione delle pensioni superiori a 2.000 euro nel 2020, sia dalla mancata rivalutazione delle pensioni complementari Agirc-Arrco nel novembre dello stesso anno.

Cifre chiave per pensionamento e pensionati

La disuguaglianza tra uomini e donne resta flagrante, con una pensione media di 1.154 euro per le donne rispetto a 1.931 euro per gli uomini, non sufficientemente corretta con l’effetto di reversibilità: 1.401 euro per le donne contro 1.955 euro per gli uomini.

► Un tenore di vita superiore del 3,3% rispetto alla popolazione generale

Il tenore di vita mediano dei pensionati rimane leggermente superiore a quello della popolazione nel suo insieme: 1.900 euro al mese, ovvero il 3,3% in più rispetto alla popolazione complessiva (1.840 euro). Una situazione che si spiega principalmente con il fatto che i pensionati raramente hanno figli a carico. I pensionati che possiedono la propria casa hanno un tenore di vita medio di € 2.310 al mese.

Vedi anche:  la Commissione Europea svela una legge senza precedenti

► Età media iniziale: 62 anni e 4 mesi

L’attuale età pensionabile (1) raggiunge i 62 anni e 4 mesi, con un leggero svantaggio per le donne (62 anni e 7 mesi contro i 62 anni per gli uomini).

A causa del continuo aumento delle condizioni per la partenza legale, questa età è in continuo aumento dal 2010 (+1 anno e 9 mesi). Alla fine del 2020, il 29% delle persone di 61 anni residenti in Francia era già in pensione, mentre il 14% di quelle di 65 anni non era ancora in pensione.

Cifre chiave per pensionamento e pensionati

Secondo il DREES, il 73% dei nuovi pensionati dichiara di essere andato in pensione ” appena possibile “il 65% se ne è andato all’età desiderata.

Articolo precedente“La pianificazione ecologica non si decreta, si organizza”
Articolo successivoErdogan e Orban, il ricatto degli autocrati