► Guanto bagnato per gatti

Un gatto che può uscire si adatta meglio al caldo di un gatto da appartamento. Troverà sempre un angolo di freschezza per proteggersi. In ogni caso ricordatevi di mettere ogni giorno acqua fresca per questo animale molto delicato e prediligete il cibo umido, il purè piuttosto che le crocchette. Non ha senso sconvolgere le sue abitudini se si rifiuta di mangiare.

Per rinfrescarlo, puoi passargli un panno umido sul corpo. E per i più docili, puoi anche immergere gli assorbenti nell’acqua. Se viene trasportato, non lasciare mai il gatto in un’auto chiusa quando è fermo e pensare di dargli acqua regolarmente.

► Brevi passeggiate con i cani

I corpi dei cani devono adattarsi al calore in eccesso. L’aumento della frequenza respiratoria consente loro di evacuare l’aria calda e umida e di inalare aria fresca e secca. In caso di caldo, suggerisce Chantal Ragetly, veterinaria della clinica Isle-Adam (Val-d’Oise) “passare un panno umido sulla testa del cane, abbassarne la temperatura e soprattutto fare brevi passeggiate per evitare il colpo di calore. Se il cane respira velocemente, inizia a sbavare, si ferma o si sdraia con la lingua fuori, ha un colpo di calore.spiega il veterinario.

In questo caso è necessario portarlo urgentemente dal veterinario dopo averlo bagnato. Per il cibo, preferisci il purè alle crocchette, soprattutto per i cani anziani. Come i gatti, non lasciarli mai nel calore di un’auto, anche con i finestrini aperti.

► Docce per cani in canile

“Dopo la passeggiata, giochiamo con il cane in una piccola piscina, una sorta di pediluvio, per rinfrescarlo”, spiega un gestore degli animali del rifugio Tolone, situato ai margini di una pineta dove una quarantina di cani sono in attesa di adozione. Nel Var, dove la temperatura sfiora i 35 gradi all’ombra, il collega “annaffiare il terreno e le lastre installate sul tetto dei box, più volte al giorno”.

Fanno anche la doccia ai loro pensionanti, “ma solo a chi piace”. Il rifugio ha anche investito in mister a terrazza collegati ad ogni box e tornelli d’acqua, “facendo attenzione alle restrizioni sull’acqua”.

► Bicchiere d’acqua per uccelli

“Gli uccelli da giardino devono essere aiutati nei periodi di ondata di caldo, perché gli altri percorrono lunghe distanze per trovare freschezza”, confida Allain Bougrain-Dubourg, presidente della LPO. Le tazze sotto il vaso di fiori possono essere riempite d’acqua. Questa minipiscina consente agli uccelli di bere e pulire il piumaggio, poiché in estate hanno i parassiti. Gli uccelli mangiano poco e bevono poco, ma spesso. Nei nostri giardini possiamo aiutare i più comuni, come colombe dal collare, pettirossi e cardellini.

► Cubetti di ghiaccio per gorilla, docce per struzzi

Allo zoo di Amnéville, parco faunistico della Mosella, dove vivono più di 2000 animali, alcuni recinti sono dotati di mister e la maggior parte ha molta vegetazione. Gorilla, orsi bruni e persino leoni marini banchettano con carne o cubetti di ghiaccio vegetale, mentre altri fanno la doccia.

“Le specie più settentrionali, come il leopardo delle nevi, hanno mister nel loro recinto. Al mattino e al pomeriggio gli struzzi e gli elefanti vengono rinfrescati con docce a temperatura ambiente”testimonia Hervé Santerre, direttore dello zoo.

Articolo precedenteCome conciliare Covid-19 e ondata di caldo sul lavoro?
Articolo successivola base francese di Ménaka è ceduta ai maliani