Météo-France indica che una “ondata di caldo” eccezionalmente precoce dovrebbe colpire il sud del paese a partire dal 14 giugno. Le temperature oscilleranno tra 35 e 38°C e potrebbero anche avvicinarsi a 40°C localmente. Supereranno di gran lunga i 30°C nella regione di Parigi. Le previsioni non consentono attualmente di qualificare questa ondata come “ondata di caldo” (periodo di caldo intenso e duraturo, giorno e notte, per un periodo superiore a tre giorni).

Con queste ondate di caldo successive, la situazione nelle abitazioni può diventare rapidamente soffocante, persino pericolosa per le persone fragili. Tuttavia, pochi semplici accorgimenti da adottare possono limitare il forno quando all’esterno batte il sole, senza nemmeno dover ricorrere all’aria condizionata.

1. Chiudere le persiane durante il giorno

Per evitare che il calore entri, la cosa più efficace è comunque chiudere le persiane e tirare le tende, che sono il più opache possibile. Effetto bonus: queste tende saranno anche un buon isolante contro il rumore e contro il freddo in inverno. È anche possibile installare tende da sole o persiane, che impediranno al sole di colpire direttamente la piastrella, possibilmente in colori chiari per riflettere il calore.

2. Aprire le finestre la mattina presto e la sera tardi

La soluzione non piacerà agli amanti del dormire, ma alzarsi molto presto per aprire le finestre permette di ventilare quando la giornata è ancora fresca. Allo stesso modo si può dormire con le finestre aperte, rumore e zanzare permettendo. Per creare un tiraggio e far circolare l’aria, vuole aprire meglio le finestre in due stanze opposte della casa. Se l’alloggio dispone di una cantina, si consiglia anche di aprire la porta per far entrare aria fresca.

3. Ottimizza il tuo fan

L’effetto “cool” di un ventilatore può essere amplificato posizionando davanti ad esso asciugamani bagnati o bottiglie di acqua ghiacciata. Attenzione, una ventola dovrebbe funzionare solo se nella stanza è presente qualcuno, perché non raffredda l’aria, la rimescola per dare una sensazione di freschezza… Non c’è bisogno, quindi, di accenderla se non c’è nessuno in giro .goditi.

Se non hai un ventilatore, puoi anche mettere degli asciugamani bagnati davanti alle finestre aperte mattina e sera, invece delle tende o sullo schienale di una sedia.

4. Cambia le lenzuola

Probabilmente hai già messo il piumino nell’armadio. Ma è anche possibile scegliere tessuti più adatti alle alte temperature: lino o seta, in particolare. In ogni caso evita i materiali sintetici, come il policotone, che non ti lasciano respirare. E attenzione al raso, buona idea se è raso di cotone o seta, pessimo se è raso sintetico.

5. Mangia freddo

Con il caldo non c’è da provare la ricetta delle lasagne di famiglia. Per evitare il surriscaldamento della cucina, meglio evitare di accendere il forno e cuocere al minimo. L’estate è la stagione della frutta e della verdura fresca, quindi potresti anche preparare insalate e pasti freddi.

Naturalmente, per chi ne ha la possibilità, lavori più restrittivi consentiranno di isolare meglio gli alloggi per l’estate e l’inverno e di ottenere risparmi energetici ed economici a lungo termine.

Infine, con queste temperature elevate, ricordati di visitare o ascoltare i tuoi cari in una situazione fragile, siano essi i nonni o un vicino isolato. Le persone con più di 65 anni o le persone vulnerabili (isolate, in cura medica, donne in gravidanza, ecc.) possono presentarsi al proprio comune. Se l’alloggio è troppo caldo e non è possibile rinfrescarsi, è consigliabile rifugiarsi in locali climatizzati aperti al pubblico, come biblioteche o centri commerciali. O, come consiglia giustamente un lettore, in una chiesa!

Articolo precedentesarebbero stati ritrovati i corpi del giornalista e della guida scomparsi
Articolo successivoCome conciliare Covid-19 e ondata di caldo sul lavoro?