Qual è la scadenza per la dichiarazione dei redditi quest’anno? Il 7 aprile è iniziato il periodo di dichiarazione dei redditi. Le scadenze variano a seconda del mezzo scelto perché se la dichiarazione elettronica è ormai la norma, alcuni contribuenti possono comunque compilare un modulo cartaceo.

►18 maggio, termine per la dichiarazione cartacea

I contribuenti che non sono passati alla rendicontazione online hanno tempo fino al 18 maggio 2022 per presentare la dichiarazione dei redditi, indipendentemente dal luogo di residenza. Il timbro postale è autentico.

→ LEGGI. Imposta sul reddito: le novità della dichiarazione 2022

In linea di principio, la dichiarazione online è obbligatoria dal 2019. Solo le persone che non hanno accesso a Internet o che non padroneggiano lo strumento conservano la possibilità di rimanere sul modulo cartaceo. I contribuenti che optano per questo formato quando hanno la possibilità di utilizzare Internet si espongono teoricamente a una sanzione.

►Online, tre date a seconda del reparto

Il termine per la dichiarazione online varia a seconda del dipartimento di residenza del contribuente. Tre zone sono state determinate dalle autorità fiscali, ciascuna con il termine per la convalida della propria dichiarazione.

Vedi anche:  Prezzi dell'energia, aziende contro il muro

♦ Il 24 maggio 2022 alle 23:59 al più tardi per il 1D zona, che riguarda i dipartimenti il ​​cui numero va da 1 (Ain) a 19 (Corrèze) e per le persone non residenti in Francia.

♦ Il 31 maggio 2022 alle 23:59 per il 2e zona, che interessa i dipartimenti da 20 (Corsica) a 54 (Meurthe-et-Moselle).

8 giugno 2022 alle 23:59 per i dipartimenti numerati da 55 (Mosa) a 976 (Mayotte).

Per dichiarare online è necessario collegarsi al proprio spazio privato dal sito impots.gouv.fr, con il proprio codice fiscale e password. Se non possiedi una password, dovrai inserire il tuo codice fiscale, oltre al tuo numero di accesso online, che trovi sulla dichiarazione dei redditi ricevuta ad aprile e il tuo reddito d’imposta di riferimento (RFR). Quest’ultimo è consultabile nell’avviso fiscale dell’anno precedente.

Per chi non è ancora in possesso di codice fiscale, in questo caso è necessario contattare il servizio fiscale delle persone fisiche, in loco o online.

Vedi anche:  come le aziende si stanno adattando alla fine della maschera

Una volta connesso al tuo spazio, potrai selezionare il servizio “Dichiara il mio reddito”. La dichiarazione precompilata apparirà quindi sulla base delle informazioni già note all’amministrazione. Puoi correggere se necessario e completare le diverse caselle corrispondenti alla tua situazione.

►Tra il 25 luglio e il 5 agosto 2022, ricezione delle dichiarazioni fiscali online

Una volta trasmessi i dati, l’Agenzia delle Entrate calcola l’importo dovuto. Questo apparirà sul tuo avviso fiscale disponibile sul sito web tra il 25 luglio e il 5 agosto, salvo casi speciali.

La data di ricezione del documento varia a seconda della situazione. Le spedizioni vengono effettuate dal 25 luglio se ricevi un rimborso dal fisco o se non hai più alcun importo da pagare. Partiranno dal 29 luglio se l’imposta già detratta alla fonte risulta essere inferiore a quella che effettivamente devi e il fisco ti chiede quindi di pagare la differenza.

Se hai scelto di conservare un avviso cartaceo, l’avviso ti dovrebbe pervenire tra il 29 luglio e il 26 agosto.

Articolo precedenteNetflix perde abbonati per la prima volta in dieci anni
Articolo successivorichiesta di aiuto a Mariupol, caccia per l’Ucraina