forze russe “continua la loro offensiva per bloccare Kiev” dopo aver “completato il loro raggruppamento” sul fronte settentrionale, ha affermato sabato sera 26 febbraio l’esercito ucraino. Inoltre, domenica, le autorità della città di Kharkiv, la seconda città più grande dell’Ucraina, hanno annunciato a “sfondamento” dell’esercito russo al suo centro e Mosca affermò di aver circondato due grandi città dell’Ucraina meridionale, Kherson e Berdyansk.

Di fronte alla portata dell’intervento di Vladimir Putin, l’Occidente ha adottato una nuova serie di sanzioni: ha deciso in particolare di escludere molte banche russe dalla piattaforma interbancaria Swift, ingranaggio essenziale della finanza globale, ha annunciato il governo tedesco, che presiede il forum del G7 .

→ MANUTENZIONE. Guerra in Ucraina: “Pensavamo che la pace fosse diventata lo stato naturale dell’Europa”

Un’azione che “impedirà alle banche di effettuare la maggior parte delle loro transazioni finanziarie globali e, di conseguenza, le esportazioni e le importazioni russe saranno bloccate”ha sottolineato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.

Russia, A “paria economico e finanziario globale”

Inoltre, i partner occidentali hanno deciso di limitare ulteriormente l’accesso della banca centrale russa ai mercati dei capitali e di farlo “paralizzando i beni della Banca centrale russa per impedire a Mosca di utilizzarlo per finanziare il conflitto in Ucraina, nelle parole di Ursula von der Leyen. Le nuove sanzioni colpiranno finalmente gli oligarchi russi e le loro famiglie per impedire loro di ottenere la cittadinanza dei paesi occidentali.

Vedi anche:  "I russi non vogliono catturare Mariupol, vogliono trasformarlo in un campo di rovine"

La Russia è ora un “paria economico e finanziario globale”di fronte a un rublo ” caduta libera ” ha riassunto un alto funzionario americano sabato sera.

“Apprezziamo il vostro supporto e il vostro aiuto reale in questi tempi bui. Il popolo ucraino non lo dimenticherà mai! »domenica il primo ministro ucraino Denys Chmygal ha reagito su Twitter.

Nuovi annunci di aiuti militari all’Ucraina

Rompendo con la sua tradizionale politica di rifiuto di esportare armi letali nelle zone di conflitto, la Germania ha annunciato sabato la fornitura a Kiev di mille lanciarazzi anticarro e 500 missili terra-aria.

Washington da parte sua ha annunciato sabato l’invio di nuovi aiuti militari all’Ucraina, per un importo di 350 milioni di dollari, mentre un alto funzionario del Pentagono ha detto all’AFP di vedere “segni di una valida resistenza ucraina”.

→ SPIEGAZIONE. Guerra in Ucraina: quanto spendono gli stati europei per la loro difesa?

Vedi anche:  Transnistria, una regione separatista filo-russa della Moldova, una nuova questione nel conflitto

I Paesi Bassi hanno annunciato che stavano consegnando 200 missili antiaerei Stinger, la Repubblica Ceca avrebbe inviato armi per un valore di 7,6 milioni di euro e il Belgio avrebbe fornito a Kiev 2.000 mitragliatrici e 3.800 tonnellate di carburante.

La Francia ha detto sabato sera di averlo fatto “ha deciso la consegna aggiuntiva di equipaggiamento per la difesa alle autorità ucraine”e domenica il primo ministro australiano Scott Morrison ha annunciato che il suo governo avrebbe fornito l’Ucraina “ogni aiuto letale possibile”.

Ucraina pronta per le trattative con Mosca, ma non in Bielorussia

Il Cremlino ha assicurato domenica di essere pronto a negoziare con l’Ucraina, proponendo come luogo d’incontro Gomel in Bielorussia, Paese da cui la Russia ha invaso il suo vicino.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha respinto la proposta russa di colloqui in quel paese, perché quest’ultimo funge da base per l’invasione dell’Ucraina. “Qualsiasi altra città” sarebbe adatto, assicurò Volodymyr Zelensky. “Varsavia, Bratislava, Budapest, Istanbul, Baku. Li abbiamo offerti tutti. E qualsiasi altra città ci starebbe bene”ha detto in un video online.

Articolo precedenteUcraina: Kiev introduce il coprifuoco e dà la caccia ai sabotatori
Articolo successivoquanto spendono gli stati europei per la loro difesa?