► Al Sud, l’intensificazione dei combattimenti

I combattimenti si sono intensificati lunedì 9 maggio nell’Ucraina meridionale e orientale. I missili hanno preso di mira la regione di Odessa, l’esercito ucraino ha contato sette attacchi e deplorato un morto e cinque feriti. Inoltre, “Intorno a Rubizhne e Bilogorivk si stavano svolgendo battaglie molto intense” nella regione di Lugansk (est), ha affermato il governatore della regione.

→ RILEGGI. Guerra in Ucraina, giorno 75: nuove sanzioni occidentali contro Mosca

Il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, in visita a sorpresa a Odessa, è stato costretto a rifugiarsi. “Non sei solo. L’Ue è dalla tua parte” di fronte al“assalto” Russo, ha detto insieme al primo ministro ucraino Denys Chmygal. ” Saremo con te per tutto il tempo necessario”Lui continuò.

► Gli Stati Uniti aumentano i propri aiuti militari

Gli ucraini possono contare su un aumento degli aiuti militari americani che dall’inizio del conflitto sono già ammontati a circa 3,8 miliardi di dollari. Dovrebbe essere ulteriormente facilitato con la firma, lunedì 9 maggio, del presidente Joe Biden di “Atto di prestito-locazione per la difesa della democrazia in Ucraina”. Questa legge di “prestito-locazione” riprende il dispositivo adottato nel 1941 da Roosevelt conferendo al presidente americano ampi poteri per sostenere lo sforzo bellico in Europa.

Vedi anche:  Guerra in Ucraina: quali armi chimiche sono state usate nella storia?

“Sono convinto che Putin credesse di poter rompere la Nato, che credesse di poter rompere l’Unione Europea”ha aggiunto Joe Biden poco dopo durante un’operazione di raccolta fondi politica.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha visto nell’adozione di questa legge a “pietra miliare storica” : “Sono convinto che vinceremo ancora insieme. E difenderemo la democrazia in Ucraina. E in Europa. Come 77 anni fa »ha scritto Twitter.

► Emmanuel Macron fa la doccia al rapido ingresso dell’Ucraina nell’UE

In occasione del suo primo discorso sull’Europa dalla sua rielezione, Emmanuel Macron ha avvertito lunedì che una possibile adesione dell’Ucraina all’UE richiederebbe “decenni”. Nel frattempo, ha offerto l’ingresso in un nuovo ensemble, a “Comunità politica europea”probabilmente accoglierà altri paesi come il Regno Unito.

Vedi anche:  La Russia avverte la Finlandia, il G7 vuole ampliare le sanzioni,

→ EDITORIALE. Guerra in Ucraina: l’Europa alla prova

Un’idea, che il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha giudicato ” molto interessante “ durante un incontro tra i due leader a Berlino. Questa “Comunità politica europea”i contorni di cui ha chiarito Emmanuel Macron, potrebbe offrire a “altra forma di cooperazione”, Lui ha spiegato. Questo nuovo organismo rischia tuttavia di creare timori e frustrazioni tra i già dichiarati o potenziali candidati all’adesione all’Europa.

Articolo precedenteLa regina Elisabetta II assente per il discorso del trono, il primo da sessant’anni
Articolo successivoBerlino e Parigi confermano il loro desiderio di andare avanti insieme