Il forte calo della disoccupazione continua nel 2022. Gli ultimi dati pubblicati giovedì 28 aprile dal servizio di statistica del Ministero del Lavoro mostrano che il numero di persone in cerca di lavoro iscritte nella categoria A (persone in cerca di lavoro che non hanno esercitato attività il mese precedente) sono diminuite del 5% nel primo trimestre. Il calo ha così raggiunto il 15,7% in un anno.

→ DIBATTITO. Possiamo sognare di raggiungere la piena occupazione?

Il numero dei disoccupati di categoria A in Francia (inclusi i dipartimenti d’oltremare, eccetto Mayotte) si attesta ora a 3.192.800 contro i 3.335.600 del trimestre precedente. Il numero di persone in cerca di lavoro ha così raggiunto il livello più basso dal secondo trimestre del 2012.

Vedi anche:  Dalla fine della reclusione, i francesi cucinano di meno

Quasi l’8,2% in un anno per le categorie A, B e C

Includendo le categorie B e C (quelli dei disoccupati che hanno lavorato almeno poche ore durante il mese), il calo resta forte. Ha raggiunto quasi il 3% rispetto al trimestre precedente e l’8,2% in un anno. Includendo le categorie A, B e C, il numero di persone in cerca di lavoro mostra il livello più basso dalla fine del 2014.

→ TESTIMONIANZE. La lunga marcia verso l’occupazione per i disoccupati di lunga durata

Infine, in questo trimestre, 714.700 persone registrate presso Pôle Emploi non sono obbligate a cercare lavoro. O perché rientrano nella categoria D (contratto di formazione, malattia o previdenza professionale), oppure nella categoria E (creazione d’impresa, contratto assistito). Il numero di studenti iscritti al primo è diminuito dell’1,6%. Aumenta dell’1,9% per il secondo.

Vedi anche:  Sébastien Crozier, il sindacalista che punta alla presidenza di Orange Subscribers

Articolo precedentea Irpin, nonostante la guerra, le imprese hanno fretta di ripartire
Articolo successivoRinascita del nazionalismo, gioventù in esilio… Bosnia ed Erzegovina, quell’altra polveriera