Dopo tre sparatorie assassine in appena dieci giorni, il presidente americano ha lanciato un vivace appello a favore di una legislazione più severa sulla vendita di armi. Durante un discorso televisivo, giovedì 2 giugno Joe Biden ha invitato il Congresso americano a trovare un modo per limitare le vendite di fucili d’assalto e ha castigato i repubblicani eletti che si oppongono.

→ ANALISI. Shooting in Texas: solitario, bianco, ignorante, il ritratto composito di giovani assassini americani

“Quanta carneficina in più siamo disposti ad accettare? »ha rimproverato il presidente americano, ripetendo, durante questo discorso alla nazione della Casa Bianca, di avere ” abbastanza “ di queste ripetute sparatorie che piangono l’America.

Alzare l’età legale per comprare armi

Dietro la sua scrivania c’erano 56 candele che rappresentavano le vittime di questi massacri in tutti gli stati e territori degli Stati Uniti. Dopo la sparatoria alla Uvalde Elementary School, un supermercato di Buffalo e la sparatoria di mercoledì in un ospedale di Tulsa, ha insistito sul fatto che “troppi luoghi quotidiani (erano) diventati luoghi di uccisioni, campi di battaglia”.

Joe Biden ha sfidato i legislatori americani, chiedendo loro di vietare la vendita di fucili d’assalto semiautomatici a livello nazionale, come tra il 1994 e il 2004. Ma, consapevole della difficoltà di adottare un simile provvedimento al Congresso, dove il suo partito ha solo un maggioranza ristretta, si è qualificato: “Bisogna almeno alzare l’età” età minima legale per ottenere tali armi, dai 18 ai 21 anni.

Vedi anche:  Manifestazioni in Kazakistan: si dimette il governo, dichiarato lo stato di emergenza

Ha anche chiesto il divieto delle riviste ad alta capacità, il rafforzamento dei controlli sui precedenti penali o psicologici sui potenziali acquirenti e il voto su un testo che richiede alle persone di tenere le armi sotto chiave.

Sfida al secondo emendamento

“Negli ultimi 20 anni, più scolari sono morti per armi da fuoco rispetto al numero totale di agenti di polizia e soldati morti in servizio”Egli ha detto. “Pensaci. »

→ LEGGI. Negli Stati Uniti, l’argomento religioso utilizzato per difendere il porto di armi

“Il secondo emendamento” della Costituzione americana, che garantisce il diritto al possesso di un’arma, “non è assoluto”ha detto il presidente democratico. “Appoggio l’azione (…) di un piccolo gruppo di senatori repubblicani e democratici che stanno cercando di trovare un modo, ma mio Dio, il fatto che la maggioranza dei repubblicani al Senato non voglia che ci sia nessuna di queste proposte sarebbe discusso o messo ai voti, lo trovo inammissibile”si lamentò.

“Non possiamo tradire di nuovo il popolo americano”ha continuato durante questo discorso di 17 minuti. “È ora che il Senato faccia qualcosa. »

Sostegno ai funzionari eletti

“Grazie, signor Presidente”ha scritto su Twitter il senatore Chris Murphy. “Dobbiamo fare qualcosa. E possiamo”ha continuato questo funzionario eletto del Connecticut che, segnato per sempre dalla sparatoria di Sandy Hook (26 morti di cui 20 bambini nel 2012), guida il gruppo di discussione tra repubblicani e democratici.

Vedi anche:  arresto dei principali capi del “convoglio della libertà”

→ IN DIRETTA. Perché è così difficile legiferare sulle armi da fuoco negli Stati Uniti?

La sfida per questo gruppo è trovare misure che possano ottenere l’approvazione di dieci senatori repubblicani, indispensabili per via della maggioranza qualificata al Senato. Ma in un paese in cui oltre il 30% degli adulti possiede almeno un’arma da fuoco, i conservatori si oppongono fermamente a qualsiasi misura che possa violare i diritti umani. “cittadini rispettosi della legge”.

Gli attuali negoziati al Senato potrebbero avere successo laddove tutti gli altri, in particolare quelli avviati sotto Barack Obama dopo il massacro di Sandy Hook, hanno fallito? “C’è uno slancio crescente per noi nel portare a termine qualcosa”aveva assicurato in precedenza il senatore Chris Murphy.

Progetto di legge

Allo stesso tempo, i funzionari eletti alla Camera dei rappresentanti hanno discusso giovedì su un altro importante disegno di legge che vieterebbe, come richiesto da Joe Biden, la vendita di fucili semiautomatici ai minori di 21 anni e quella di riviste ad alta capacità.

→ RILEGGI. Negli Stati Uniti, il calvario dei sopravvissuti alla sparatoria

Queste misure, che saranno messe ai voti alla Camera la prossima settimana, sono già state descritte come“inefficiente”, “senza pensieri” e “antiamericano” da un gruppo di repubblicani. Sembra quindi impossibile che possano essere adottati così come sono al Senato.

Articolo precedentecento giorni di combattimenti in dieci date chiave
Articolo successivovoce unica di un continente diviso