È un riavvicinamento tra il mondo cooperativo e quello della finanza. Un anno dopo aver rilevato il commerciante di cereali Soufflet, il colosso agricolo InVivo ha appena annunciato un’associazione con 2 MX Organic, la struttura di investimento creata da Xavier Niel, il fondatore di Free, il banchiere Matthieu Pigasse e Moez-Alexandre Zouari, il principale azionista nei surgelati Picard.

→ RILEGGI. Strategia: l’appetito del colosso agricolo InVivo

Entrambe le parti vogliono creare il ” Leader europeo nella distribuzione sostenibile, alternativa e responsabile “, che si chiamerà “ Il Grand Marché-Frais da qui “.

Gli agricoltori mantengono il potere

Da due anni i tre imprenditori cercavano di investire nella distribuzione alimentare in cortocircuito. Erano circolate voci sull’acquisizione del marchio Grand Frais dal gruppo Cora.

Infine, 2 MX Organic ha messo gli occhi su “InVivo Retail”, il ramo distributivo della cooperativa, che era alla ricerca di risorse finanziarie e nuove idee per accelerare lo sviluppo dei suoi 1.600 negozi. Si tratta principalmente di garden center, con Gamm Vert, Jardiland e Delbard, a cui si aggiungono alcuni negozi di prodotti locali (Frais d’ici e Bio & Co) e negozi di animali.

Vedi anche:  I francesi sono sempre più interessati al mercato azionario

In pratica, le 188 cooperative associate di InVivo, a loro volta possedute da 300.000 agricoltori, aderiranno all’aumento di capitale lanciato da 2 MX Organic, di cui prenderanno il controllo con circa il 60% delle azioni. I tre fondatori manterranno il 10%, il resto sarà aperto agli investitori privati, tramite un’IPO. I 300 milioni di euro precedentemente raccolti da 2 MX Organic verranno utilizzati per sviluppare il nuovo marchio.

Integrazione verticale

Utilizzando parte delle aree commerciali dei garden center, un centinaio di negozi di circa 1.000 m2 sarà creato nei prossimi tre o cinque anni. Tutti giocheranno la carta della produzione locale e del cortocircuito, ogni volta puntando sulla tracciabilità.

Vedi anche:  L'assicurazione del mutuatario diventerà revocabile in qualsiasi momento

→ RILEGGI. Cortocircuiti al miglior prezzo

Un modello ” dirompente » che soddisfa le aspettative dei consumatori, ma che le imprese attuali non sono mai riuscite a mettere in piedi, assicurano i vertici del nuovo gruppo. L’accento sarà posto anche sulle vendite online.

Il Grand Marché-Frais da qui, offrirà frutta e verdura, ma avrà anche formaggi oltre a sezioni di panetteria, pesce e macelleria. I prodotti delle cooperative di InVivo saranno ovviamente messi in evidenza, ma senza esclusività, afferma il gruppo, che tuttavia lo vede come un modo per garantire sbocchi ai suoi agricoltori.

Articolo precedenteuna serie di misteriosi incendi si diffuse in Russia
Articolo successivoun membro della milizia Wagner catturato dai jihadisti