La recente cattura di Aiden Aslin, cittadino britannico partito per combattere nell’esercito ucraino, risuona anche sui banchi della Camera dei Comuni a Londra. Mercoledì 20 aprile, durante la seduta delle interrogazioni al Presidente del Consiglio, Il deputato conservatore Robert Jenrick ha denunciato la trasmissione di un video della televisione pubblica russa “a scopo propagandistico” in cui Aiden Aslin chiede aiuto al suo governo.

La televisione di stato russa VGTRK lunedì ha mandato in onda registrazioni che pretendevano di essere interviste con Aiden Aslin e il collega britannico Shaun Pinner, anch’essi catturati in Ucraina. Con i lineamenti tirati, i due uomini chiedono di essere scambiati con Viktor Medvedchuk, un ricco uomo d’affari ucraino arrestato la scorsa settimana in Ucraina e vicino al presidente russo Vladimir Putin.

→ RITRATTO. Ucraina: fine corsa per Viktor Medvedtchouk, figura filorussa e vicino a Putin

Secondo i media russi, Aiden Aslin e Shaun Pinner stavano combattendo come parte di un’unità di soldati ucraini a Mariupol che in parte si è arresa la scorsa settimana alle forze a Mosca. I due prigionieri non specificano chi li sta trattenendo attualmente, le forze russe o i loro alleati separatisti nel Donbass, nell’Ucraina orientale.

Vedi anche:  in Ucraina, rabbia al servizio della vittoria

“Non è un volontario, un mercenario o una spia”

“Il video di Aiden che parla sotto costrizione e sostiene chiaramente lesioni fisiche è profondamente angosciante, ha reagito la famiglia di Aiden Aslin, in una dichiarazione trasmessa su Twitter da Robert Jenrick. L’uso di immagini e video di prigionieri di guerra è contro la Convenzione di Ginevra e deve cessare. »

PUNTO. Guerra in Ucraina, giorno 57: Putin chiede la “liberazione” di Mariupol, il papa chiede tregua

Secondo i suoi parenti, Aiden Aslin, 28 anni, è sbarcato in Ucraina nel 2018, dove ha incontrato la sua compagna, prima di stabilirsi a Mykolaiv, a 400 chilometri da kyiv. Il primo ministro Boris Johnson ha affermato che la situazione di Aiden Aslin è “molto diverso da quello di un mercenario”poiché è servito “da un po’” nell’esercito ucraino. Il giovane, che si è unito al corpo di fanteria della marina dell’esercito ucraino, non lo è “un volontario, un mercenario o una spia, contrariamente a quanto dice la propaganda del Cremlino”, ha assicurato anche la sua famiglia. Secondo il quotidiano britannico I tempi, Aiden Aslin è un ex caregiver, entrato a far parte della Siria nel 2015, insieme alle YPG, le unità di protezione del popolo curdo. Ha partecipato alla battaglia di Raqqa nel 2017 prima di unirsi a un campo profughi curdo in Grecia.

Vedi anche:  Di fronte alla Russia, la Francia è coinvolta militarmente all'interno della NATO

La famiglia di Shaun Pinner, 48 anni, ha anche spiegato in un comunicato stampa che non lo era “né un volontario né un mercenario” ma un soldato che “presta ufficialmente servizio nell’esercito ucraino in conformità con la legislazione” Locale. Secondo il Volte, questo ex soldato britannico prestò servizio per nove anni in un reggimento di fanteria dell’esercito, il Royal Anglian Regiment. Come Aiden Aslin, Shaun Pinner ha lasciato il Regno Unito nel 2018 per trasferirsi in Ucraina, dove si è arruolato nell’esercito per “usare la sua precedente esperienza e formazione”.

Le famiglie dei due uomini affermano di essere in contatto con il Foreign Office britannico “per le autorità russe di adempiere ai loro obblighi nei confronti dei prigionieri di guerra ai sensi del diritto internazionale e di ottenere il rilascio di Aiden e Shaun”.

Articolo precedenteScholz, Sanchez e Costa chiamano implicitamente al voto Emmanuel Macron
Articolo successivoLo Stato islamico rivendica un attacco a una moschea sciita che ha provocato almeno dieci morti