La battaglia è in corso in una Shanghai confinata, come Wuhan, messa in quarantena totale due anni fa, nel gennaio 2020. Tutto il personale medico è mobilitato e truppe sanitarie sono arrivate da tutto il Paese per partecipare a una vasta campagna di test per cui sono stati sottoposti i 25 milioni di shanghainesi. In un solo giorno.

→ ANALISI. Shanghai confinata alternativamente per superare il Covid “il più rapidamente possibile”

“Entreremo nel Guinness dei primati, ha reagito alla messaggistica crittografata Mao Ming, una giovane commessa di Wuhan che vive a Shanghai. Ma questo non è nulla di cui rallegrarsi, perché dimostra che la situazione è molto grave, come lo era nella Wuhan brutalmente chiusa. »

Shanghai è diventata l’epicentro della pandemia

La situazione sanitaria nella capitale economica cinese ha continuato a peggiorare nelle ultime settimane con l’arrivo della variante Omicron e probabilmente l’emergere (non ancora confermato) di una variante specifica di Shanghai. L’immensa metropoli, silenziosa e dai grandi viali deserti da una settimana, è diventata l’epicentro di una nuova ondata di contaminazioni che sta mettendo nel panico le autorità.

→ SPIEGAZIONE. In Asia, i limiti della strategia “zero Covid”.

Lunedì 4 aprile sono stati registrati quasi 10.000 nuovi casi, la maggior parte dei quali asintomatici, ma tutte queste persone dovranno unirsi in fretta ai centri di isolamento aperti per essere messe in quarantena.

Vedi anche:  Nuovo leader di Daesh: "In generale non mettono una stella a capo del movimento"

“Questo governo è così stupido”

“Vivo nell’angoscia, affida di nuovo a Mao Ming, perché se uno dei miei due figli, o anche entrambi, sono positivi, saranno confinati da soli, separati da me… È disumano farlo. » Una pratica assunta dalle autorità sanitarie ma violentemente criticata sui social, meno controllata a Shanghai.

“Questo governo è così stupido” osa scrivere su messaggi crittografati Xiao Mei, che è fuggita da questa reclusione per tornare nella sua vicina provincia natale di Anhui, dove deve ancora essere testata ogni giorno. “Nel 2019, Shanghai era la città più sicura della Cina e guarda il disastro di oggi! Le persone stanno iniziando a capire che i nostri vaccini cinesi non proteggono affatto. È un fallimento di questo regime che governa su criteri politici e non sanitari. »

Se la maggioranza dei cinesi è ancora convinta della strategia “zero Covid” applicata da Pechino e martellata quotidianamente dai media ufficiali, la disarticolata “guerra” condotta contro il virus a Shanghai inizia a sollevare dubbi. Soprattutto perché molte altre città e province sono state confinate per settimane, come nel nord, Jilin e Liaoning.

Quasi 60 milioni di cinesi sono ora in quarantena. “In alcuni quartieri, le persone sono state confinate con la forza nelle loro case per due mesi, testimonia un professore di Hangzhou, la ricca capitale dello Zhejiang. Ma non è come in Europa, la reclusione in Cina significa stare in carcere a casa, senza il diritto di uscire. »

“Xi Jinping è in pericolo oggi”

“Qui a Puxi, in centro, abbiamo avuto il tempo di comprare da mangiare per un mese, testimonia una ricca shanghainese che si è offerta un “passaporto d’oro” in Portogallo dove ha un appartamento. Ma a Pudong, dall’altra partedel fiume Huangpu, le persone sono state rinchiuse senza preavviso durante la notte. Manifestano per le strade perché in casa non hanno niente da mangiare. »

Altri non possono andare per il trattamento. Ben informata dal padre, che è un alto dignitario del regime, questa residente analizza la situazione in modo molto politico: “Xi Jinping è in pericolo oggi, lei assicura. Deve assolutamente risolvere la questione del Covid, ma la situazione sembra fuori controllo. »

Il professore di Hangzhou, molto ben inserito anche negli alti circoli, conferma che crescono le critiche alla gestione della crisi da parte di Xi Jinping, che in nove anni al potere si è fatto molti nemici. Pertanto, il suo terzo mandato, che doveva essere confermato al Congresso del Partito Comunista di novembre, non sarebbe stato così garantito. “E molto spesso in Cina, Egli ha detto, le voci potrebbero rivelarsi vere. »

Articolo precedentedocumentare i crimini e trovare i responsabili per portare giustizia
Articolo successivoUngheria: “Orbán sta costruendo un sistema senza uscita, che ricorda quello di Putin”