► Il Cancelliere austriaco in visita a Mosca

Il cancelliere austriaco sarà il primo leader europeo a visitare Mosca lunedì 11 aprile dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina poiché Kiev teme una massiccia offensiva russa nell’est del paese. Karl Nehammer ha detto di averlo fatto “l’intenzione di fare di tutto perché si prendano misure a favore della pace”pur riconoscendo che le possibilità di farlo sono scarse.

Dopo aver esaminato i suoi piani e ritirato le sue truppe dalla regione di Kiev e dall’Ucraina settentrionale, la Russia si sta concentrando sulla conquista del Donbass a est, parte del quale è già controllata dal 2014 dai separatisti filo-russi.

→ANALISI. Ucraina: come l’esercito russo prepara una nuova offensiva in Oriente

In attesa dell’offensiva russa, domenica l’esercito ucraino ha lavorato per fortificare le proprie posizioni e scavare nuove trincee nella zona rurale di Barvinkove, nell’est del Paese. I bordi delle strade sono stati minati e ostacoli anticarro sono stati installati a tutti gli incroci.

Gli analisti ritengono che Vladimir Putin, la cui decisione di invadere l’Ucraina ha incontrato una feroce resistenza ucraina, voglia assicurarsi una vittoria nel Donbass prima del 9 maggio, data che celebra la vittoria sovietica sui nazisti.

Vedi anche:  In Serbia, la società è dilaniata dal referendum

► 1.222 civili uccisi intorno a Kiev

Mentre la popolazione cerca di fuggire dalle regioni orientali dell’Ucraina per sfuggire alla battaglia che vi si sta preparando, continuano gli attacchi aerei e i bombardamenti: domenica hanno fatto almeno due morti a Kharkiv (est), la seconda città del Paese, e nei suoi sobborghi, secondo il governatore regionale Oleg Singoubov, che ha anche annunciato che, sabato, dieci civili sono stati uccisi e almeno undici feriti in attacchi intorno e a sud-est di Kharkiv.

→ RILEGGI. Guerra in Ucraina, giorno 44: funzionari europei in Ucraina, almeno 50 morti alla stazione di Kramatorsk

Nelle vicinanze di kyiv, occupata per diverse settimane dall’esercito russo, continuano le ricerche dei corpi. “Ad oggi, abbiamo 1.222 persone uccise, solo per la regione di Kiev”, Lo ha detto il procuratore generale Iryna Venediktova a Sky News.

Da parte sua, il ministero della Difesa russo ha accusato ucraini e occidentali di provocazioni “mostruoso e spietato” e uccisioni di civili a Luhansk.

► La Société Générale lascia finalmente la Russia

La banca francese Société Générale, che ha continuato le sue attività in Russia dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina il 24 febbraio, ha annunciato lunedì che l’avrebbe interrotta. Dovrebbe vendere la sua intera partecipazione in Rosbank. Molto coinvolta in Russia, Société Générale è stata esposta per 18,6 miliardi di euro, di cui 15,4 miliardi per Rosbank.

Vedi anche:  La Turchia su una linea di cresta

→ ANALISI. Guerra in Ucraina: le compagnie occidentali stanno abbandonando la Russia

Il presidente Volodymyr Zelensky ha invitato gli occidentali a farlo “seguire l’esempio del Regno Unito” – il cui Primo Ministro Boris Johnson ha fatto una visita a sorpresa in Ucraina sabato – imponente “un embargo totale sugli idrocarburi russi”. I ministri degli Esteri dell’Unione europea, riuniti lunedì a Lussemburgo, dovrebbero prendere in considerazione un sesto pacchetto di sanzioni contro la Russia, che tuttavia non influirà sugli acquisti di petrolio e gas.

Diverse manifestazioni filo-russe si sono svolte questo fine settimana in Germania su iniziativa della numerosa comunità di lingua russa del Paese, che si considera vittima di discriminazioni dall’invasione dell’Ucraina da parte delle truppe di Mosca. Circa 800 persone, secondo la polizia, si sono radunate domenica nel centro di Francoforte dietro lo slogan “contro l’odio e le molestie” e agitando una marea di tricolori russi.

Articolo precedenteLa transizione energetica dà impulso ad Air Liquide
Articolo successivoRoman R., a kyiv: “Vita normale? No! Dolore, lutto e lacrime ovunque!”