martedì, Maggio 24, 2022
Home Mondo Lo sguardo presidenziale… da Roma: “Il lato ‘folk’ delle domande Zemmour”

Lo sguardo presidenziale… da Roma: “Il lato ‘folk’ delle domande Zemmour”

53
0

oggiurnal: Come sono interessati gli italiani alle elezioni presidenziali francesi?

Sofia Ventura: In generale, i media transalpini sono complessivamente monotematici. Si concentrano su un tema alla volta. Pertanto, gli italiani sono attualmente concentrati sulla guerra in Ucraina. Siamo passati dalla pandemia all’invasione russa e ora non parliamo più di questo. La televisione italiana ignora completamente la campagna elettorale francese. Gli italiani non sono mai stati molto entusiasti di queste elezioni, tranne che nel 2007 con Nicolas Sarkozy. Ha visibilmente ricordato loro Berlusconi. In effetti, i due personaggi sono stati spesso confrontati. Gli anni dell’Olanda sono passati piuttosto inosservati in Italia, a parte la famosa storia dei croissant che ha divertito molto gli italiani. Con Emmanuel Macron c’è stato un rinnovato interesse perché rappresentava la novità.

LEGGI ANCHE: Il punto di vista presidenziale… da Israele: “Eric Zemmour è il peggior candidato per gli interessi del Paese”

E poi, il personaggio ha un certo fascino. Oggi alcuni italiani si interessano anche di Éric Zemmour, che ai loro occhi rappresenta un tocco di “originalità” nel panorama elettorale con le sue posizioni di estrema destra. Le sue domande secondarie “folcloristiche”. Valérie Pécresse non fa esplodere lo schermo, l’italiano medio non sa nemmeno chi sia. Marine Le Pen è ovviamente molto conosciuta ma non rappresenta più alcun interesse. Quanto agli altri, fanno parte delle personalità anonime.

Vedi anche:  Guerra in Ucraina, il punto alle 19: bombardamento di una torre della televisione, Mélenchon sotto i fischi...

Se fosse italiano, chi sarebbe il miglior candidato per guidare l’Italia?

Diciamo che Emmanuel Macron ha suscitato interesse, personaggi politici hanno una certa stima per lui, come Sandro Gozi ad esempio. L’ex segretario di Stato italiano per gli affari europei è un macronista convinto. Ama il tuo presidente! Ma più in generale non credo che Emmanuel Macron susciterebbe entusiasmo in Italia o rappresenterebbe speranza. Tuttavia, se gli italiani potessero scegliere tra Marine Le Pen ed Emmanuel Macron, non esiterebbero un attimo. Macron vincerebbe.

E il peggio?

Ancora una volta, tutto dipende dalle opinioni degli elettori in questo momento T. Per i sostenitori della Lega e dell’estrema destra ma anche per la sinistra radicale, Emmanuel Macron sarebbe ovviamente il peggiore. Incarna il grande capitale finanziario, il neoliberismo, la tecnocrazia. Lui è il male assoluto. Per gli altri, Éric Zemmour e Marine Le Pen. La domanda non si pone per Jean-Luc Mélenchon perché in Italia non lo conosciamo o quasi. Anche se è un personaggio politico, non è uno dei modelli della sinistra italiana.

Vedi anche:  Lancio missilistico russo all'aeroporto di Leopoli, Biden avverte la Cina

Chi sarebbe il miglior presidente francese per Mario Draghi e la coalizione di governo?

Emmanuel Macron anche se, in tutta onestà, è molto agitato sulla scena internazionale e ottiene solo pochi risultati. In Italia si dice: “tanto fumo e pochi arrosti”. È l’equivalente del tuo specchio per le allodole o per chi parla dolcemente. Mario Draghi lo apprezza e poi rappresenta uno scenario già scritto, un personaggio ben affinato.

LEGGI ANCHE: La presidenziale vista… da Londra: “Zemmour o Le Pen, sarebbe l’ideale per Boris Johsnon”

L’altra possibilità sarebbe Valérie Pécresse ma non può vincere le elezioni, le sue possibilità sono zero. Eppure il governo italiano sarebbe a suo agio. Ma dovrebbe rivedere la sua strategia di comunicazione perché non è stata sempre molto abile durante la sua campagna elettorale. Anne Hidalgo ei candidati di sinistra non sono considerati molto affidabili, in particolare sulle questioni economiche e di politica estera. Emmanuel Macron sarà quindi sicuramente rieletto e alla fine saranno tutti soddisfatti, magari non entusiasti ma soddisfatti.

Articolo precedenteMorte di Vladimir Zhirinovsky, una figura della vita politica russa
Articolo successivoBruxelles innesca un meccanismo senza precedenti contro l’Ungheria