► Incontro tra Stati Uniti, Finlandia e Svezia

Il conflitto in Ucraina, dove il futuro degli ultimi combattenti trincerati nello stabilimento Azovstal di Mariupol è rimasto incerto, sarà nel programma dell’incontro, giovedì 19 maggio, del presidente americano con i vertici svedese e finlandese, che stanno bussando alla porta della NATO per proteggersi da Mosca. Anche gli Stati Uniti hanno riaperto la loro ambasciata a Kiev, chiusa poco prima dell’offensiva russa.

→ RILEGGI. Guerra in Ucraina, giorno 84: licenziamento dei diplomatici, resa ad Azovstal, processo a kyiv

L’Alleanza atlantica è nel menu su entrambe le sponde dell’Oceano poiché il suo Segretario generale, Jens Stoltenberg, discuterà a Copenaghen a mezzogiorno con il primo ministro danese Mette Frederiksen, il cui paese è membro della NATO dal 1949.

► I “superuomini” di Azovstal

Per le strade della capitale ucraina, la popolazione ha reso omaggio al “super uomini” da Azovstal. Loro “realizzato cose impossibili”ha commentato Andriï, 37 anni.

Secondo un funzionario statunitense che ha parlato in condizione di anonimato mercoledì, “I funzionari russi riconoscono che, nonostante affermino di essere i liberatori della città di lingua russa di Mariupol, le truppe russe stanno commettendo gravi atti in città, tra cui il pestaggio e la folgorazione dei funzionari della città, e saccheggiano le case”. “I funzionari russi sono preoccupati che questi atti possano ulteriormente incitare i residenti di Mariupol a resistere all’occupazione russa”Lui continuò.

Vedi anche:  Thibault Muzergues: "Qualunque cosa dica, Putin non si fermerà qui"

► “Più di 8.000 casi” di crimini di guerra

“Più di 8.000 casi” sospettati di crimini di guerra sono stati identificati in Ucraina, ha detto alla fine di aprile il procuratore generale dell’Ucraina Iryna Venediktova. Mercoledì a Kiev si è aperto un processo, il primo dall’invasione. Un soldato russo di 21 anni è accusato di aver ucciso a fine febbraio un civile di 62 anni che stava guidando una bicicletta disarmata. Si è dichiarato colpevole e rischia l’ergastolo.

► Almeno 15 civili uccisi nel Donbass

Nell’Ucraina orientale, “gli occupanti hanno bombardato 43 località nelle regioni di Donetsk e Luhansk”provocando la morte di“almeno 15 civili”, ha detto l’esercito ucraino mercoledì sera. Un attacco in una città russa vicino al confine ha provocato almeno un morto e diversi feriti.

I russi tentano uno sfondamento vicino a Popasna e verso Severodonetsk, una delle maggiori città ancora detenute dagli ucraini in questa zona. Lo stato maggiore ucraino ha chiarito giovedì mattina che il “occupanti” aveva lanciato un’offensiva e compiuto assalti vicino a Severodonetsk “ma non hanno avuto successo”. L’Ucraina orientale è stata l’obiettivo prioritario delle truppe russe dal loro ritiro dalle vicinanze della capitale ucraina alla fine di marzo.

Il presidente Volodymyr Zelensky ha voluto essere rassicurante: “Le forze armate ucraine (…) libereranno la nostra terra passo dopo passo. Quanto tempo ci vorrà? Solo la situazione reale sul campo di battaglia darà la risposta a questa domanda. Stiamo cercando di farlo il prima possibile, questo è certo”.ha insistito mercoledì, nel suo videomessaggio quotidiano.

Vedi anche:  Stati Uniti: il Senato seppellisce la riforma elettorale di Joe Biden

► I negoziati “non vanno avanti”

In questo contesto, i colloqui tra Mosca e Kiev “non avanza”ha giudicato mercoledì il Cremlino, che ha accusato i negoziatori ucraini di“totale mancanza di volontà” per raggiungere una soluzione politica. Il giorno prima, la presidenza ucraina aveva accusato la Russia della sospensione dei negoziati.

Volodymyr Zelensky si disse ” grato “ del “nuova eccezionale assistenza macrofinanziaria” proposto mercoledì dall’Unione Europea, pari a “fino a nove miliardi di euro nel 2022”.

Bruxelles ha presentato un piano da 210 miliardi di euro per affrancare l’UE ” appena possibile “ importazioni di gas russo. I ministri delle finanze del G7 (Stati Uniti, Giappone, Canada, Francia, Italia, Regno Unito, Germania), riuniti giovedì e venerdì in Germania, vogliono in particolare completare una nuova tavola rotonda per coprire il bilancio ucraino per il trimestre in corsi ma anche per combattere l’aumento dei prezzi dei generi alimentari.

→ ANALISI. In Ucraina, un’economia in guerra

Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha invitato la Russia a non ostacolare le esportazioni di grano ucraine e gli occidentali ad aprire i fertilizzanti russi ai mercati mondiali.

Articolo precedenteIn Israele, preoccupante corsa al vigilante armato
Articolo successivoConflitti, disastri naturali… quasi 60 milioni di sfollati interni nel mondo nel 2021