“Ogni guerra è una capitolazione vergognosa”ha denunciato papa Francesco il 25 febbraio circa l’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca, in un tweet tradotto in diverse lingue tra cui il russo, cosa estremamente rara.

Guerra in Ucraina: il Papa si reca all’ambasciata russa per “esprimere preoccupazione”

“Qualsiasi guerra lascia il mondo in condizioni peggiori di come l’ha trovato. La guerra è sempre un fallimento della politica e dell’umanità, una capitolazione vergognosa, una rotta davanti alle forze del male.scrive il papa riprendendo un passo della sua enciclica sulla pace Fratelli tutti (Tutti fratelli) pubblicato nel 2020. All’inizio della giornata il sovrano pontefice aveva visitato l’ambasciata russa in Vaticano, evento eccezionale della storia contemporanea.

Vedi anche:  La guerra in Ucraina acuisce le tensioni nei Balcani

Il papa ha chiamato anche l’arcivescovo maggiore di Kiev, primate della Chiesa greco-cattolica ucraina, Mons. Sviatoslav Shevchuk. “Farò tutto il possibile”, ha detto, dicendo che stava monitorando da vicino la situazione in Ucraina. Francesco ha elogiato la decisione dei leader della Chiesa ucraina di rimanere nel Paese e ha assicurato loro il suo sostegno. Ha anche offerto la sua benedizione per la sofferenza del popolo ucraino.

Articolo precedenteChe ne sarà di Volodymyr Zelensky, il presidente dell’Ucraina? Quattro possibili scenari
Articolo successivoSiria, laboratorio strategico dell’esercito russo