martedì, Maggio 24, 2022
Home Mondo Roman R., a Kiev: “Dobbiamo tenere duro, tutto questo durerà un giorno”

Roman R., a Kiev: “Dobbiamo tenere duro, tutto questo durerà un giorno”

65
0

Mia moglie ed io siamo scesi di nuovo presto stamattina. Sulle scale una grande icona con la Madonna e il bambino Gesù è posta in una nicchia di una finestra. Facciamo il giro dell’edificio nonostante il coprifuoco per individuare eventuali segni di sabotaggio. Niente di nuovo.

Passiamo velocemente alla scuola di nostro figlio (che abbiamo mandato dai nonni in campagna). Ci sono diversi bambini perché i genitori sono stanchi dell’angoscia della metropolitana o delle lacrime negli appartamenti. La padrona prepara dei panini ai marmocchi preoccupati per i soldati di pattuglia. Andiamo a prendere delle fette di prosciutto da casa nostra.

LEGGI ANCHE:Roman R., a Kiev: “Incolpo i nostri amici che ci hanno fatto credere che ci avrebbero sostenuto”

Qui a Kiev, iniziamo a sperare che le cose vadano verso la fine. Che la resistenza della città scoraggiasse i russi. Stiamo parlando di risse di strada. Non ne vediamo nessuno, ma spari, sì, ci sono! Razzi, mitragliatrici, bambini che piangono… Questi sono i nuovi suoni della città.

“I giovani soldati arrivano in Ucraina senza nemmeno sapere dove si trovano. Molte testimonianze affermano di credere che stiano ancora praticando. »

Vedi anche:  Elettricità: l'UE collega l'Ucraina alla sua rete e vuole ridurre la sua dipendenza dalla Russia

Molte spie russe vivevano qui sotto copertura. Ci vengono segnalati diversi casi di ucraini che aiutano i russi. A ovest, vicino a Zhitomir, mi è stato detto che hanno arrestato quattro spie che stavano esplorando, due ucraini della Crimea e due giovani donne ucraine. Sono stati picchiati. Poi portato in questura.

LEGGI ANCHE:Roman R., residente a Kiev in Ucraina: “Resto qui, difenderò la mia città”

Parliamo soprattutto dei morti russi. La Croce Rossa ha organizzato un centro che permetterà alle famiglie russe di avere notizie della loro scomparsa. Giovani che arrivano in Ucraina senza nemmeno sapere dove si trovano. Molte testimonianze dicono che questi soldati credono di essere ancora in esercizio. Ma le autorità russe stanno alzando la voce. Ai civili russi nelle regioni di confine e in particolare ai soldati in operazioni è vietato aiutare gli ucraini, pena l’accusa di alto tradimento. Vent’anni di carcere.

Condividiamo, piangendo, un messaggio WhatsApp che mostra una babushka di Kherson che consegna semi di girasole ai soldati russi” Sei maledetto per essere venuto qui. Quando sarai morto su questa terra, questi girasoli cresceranno sui tuoi resti. »

Vedi anche:  Di fronte all'Iran, i primi passi di una contro-diplomazia in ostaggio

“Si moltiplicano le voci: 10mila ceceni si preparano a saltare alla periferia di Kiev – Ahimè probabile! Altre voci sono più folli: la Duma avvierà una procedura di “impeachment” contro Putin! La Bielorussia si solleverà! »

Decine di uomini stanno tornando dall’Occidente. Hanno lasciato le loro famiglie il più vicino possibile al confine e stanno tornando a combattere. Sono furiosi per essere stati presi per codardi.

Le voci si moltiplicano: 10mila ceceni si preparano a saltare alla periferia di Kiev – Ahimè probabile! Altre indiscrezioni sono più folli: la Duma avvierà una procedura “aincriminazione contro Putin! La Bielorussia si solleverà! Gli oligarchi “scatenano” Putin!

I miei amici francesi o tedeschi mi chiedono se abbiamo paura; no, non abbiamo più paura. L’odio ha sostituito la paura. Ci dicono di partire, di lasciare Kiev; no, non vogliamo andarcene. Abbiamo un’anima di eroi, siamo un paese, un cuore. Hai visto la mia gente? Ha inciampato in Russia? Gli Stati Uniti hanno resistito per 20 anni in Afghanistan e in Iraq. Uno deve mantenere. Tutto questo durerà un giorno.

La giornata era tranquilla. La calma prima della tempesta ?

Articolo precedenteL’Unione Europea potrebbe comprare armi per l’Ucraina
Articolo successivoCon la guerra in Ucraina, la Germania rompe i suoi tabù