martedì, Maggio 17, 2022
Home Mondo Stati Uniti: la Corte Suprema blocca l’obbligo vaccinale, nuova battuta d’arresto per...

Stati Uniti: la Corte Suprema blocca l’obbligo vaccinale, nuova battuta d’arresto per Biden

85
0

Dopo aver esaminato la questione la scorsa settimana, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha bloccato, ieri giovedì 13 gennaio, la decisione di Joe Biden di imporre il vaccino anti-Covid nelle aziende con più di 100 dipendenti, ovvero 84 milioni di persone. Una battuta d’arresto notevole per il presidente democratico già indebolito politicamente.

La decisione è stata presa con una maggioranza di sei magistrati su nove, tutti conservatori, secondo l’Afp. Per l’amministrazione è costituito l’obbligo per i dipendenti di essere vaccinati contro il Covid o di sottoporsi a test settimanali “un’intrusione nella vita e nella salute di un gran numero di dipendenti”. In un testo separato, i tre giudici progressisti della Corte hanno espresso la loro opposizione.

Tuttavia, l’alta giurisdizione ha convalidato, con 5 voti contro 4, l’obbligo di vaccinazione per i dipendenti delle strutture sanitarie che beneficiano di fondi federali. Secondo i giudici: “Garantire che i centri sanitari prendano provvedimenti per evitare la trasmissione di un virus pericoloso ai propri pazienti è un principio fondamentale della professione medica (…)”. Sono colpite circa 20 milioni di persone in 76.000 centri sanitari.

La delusione di Biden

Se questa decisione ha deliziato un gran numero di repubblicani come Donald Trump e l’ex vicepresidente Mike Pence, vedendola come un ” la libertà ha vinto “Joe Biden ha espresso la sua delusione. “ Sono deluso che la Corte Suprema abbia scelto di bloccare una mozione di buon senso, potenzialmente salvavita “, ha affermato Joe Biden, che ha fatto della lotta alla pandemia una delle priorità del suo mandato.

Vedi anche:  Guerra in Ucraina, aggiornamento alle 13: cessate il fuoco, trattative, Chernobyl disconnessa...

Alcuni specialisti erano ancora più pessimisti. “Questa decisione porterà a più sofferenze, morti e ospedali sopraffatti”, ha twittato Ashish Jha, ricercatrice di salute pubblica presso la Brown University. Altri ancora ritengono che anche i Saggi siano vittime del ” disinformazione “.

“Chiediamo all’amministrazione Biden di … lavorare con datori di lavoro, dipendenti ed esperti sanitari su modi concreti per aumentare i tassi di vaccinazione e rallentare le infezioni”., ha dichiarato anche David French, della Federazione nazionale dei commercianti secondo l’AFP.

Violazione delle libertà individuali

Lo scorso settembre, infatti, il Presidente aveva annunciato di voler imporre un pass vaccinale nelle aziende con più di 100 dipendenti. Ma questo provvedimento ha subito attirato l’ira dei repubblicani eletti, che lo vedono come un attacco alle libertà individuali e un abuso di potere da parte dello stato federale. Dopo la pubblicazione dei decreti attuativi nel mese di novembre, che fissa la data di introduzione di tale misura all’inizio di gennaio, diversi Stati repubblicani e organizzazioni dei datori di lavoro hanno avviato un’azione legale. Decisioni federali contraddittorie hanno pertanto rinviato l’applicazione del citato provvedimento.

Vedi anche:  Esplosione alla Dakar: la pista dei terroristi in un Paese dove la Francia è già stata un obiettivo

Secondo New York Times alcune aziende americane come United Airlines e Tyson Foods avevano già implementato la vaccinazione obbligatoria per i propri dipendenti. Altri hanno preferito attendere l’esito della battaglia legale, temendo che una misura del genere avrebbe incoraggiato i propri dipendenti a dimettersi. Quanto a Walmart, Amazon e JPMorgan Chase, tre delle più grandi aziende degli Stati Uniti, non hanno ancora emesso requisiti generali per i propri lavoratori.

Dall’inizio della pandemia, il coronavirus ha ucciso più di 845.000 persone negli Stati Uniti. Con un tasso di vaccinazione relativamente basso – dato che solo il 62% degli americani è vaccinato – l’arrivo della variante Omicron ha cambiato il corso delle cose. Lunedì, il governo degli Stati Uniti ha registrato un record di 1,35 milioni di nuovi casi di Covid-19 negli Stati Uniti.

LEGGI ANCHE: Rivendicato da Biden, bocciato dai repubblicani, l’obbligo della vaccinazione in Cassazione

Articolo precedenteAttaccata dall’estrema destra, risponde la tv pubblica
Articolo successivoLe creazioni aziendali si avvicinano al milione nel 2021, nuovo record