L’uccello blu si sta armando per contrastare i piani di Elon Musk. Il social network Twitter, oggetto di un’OPA non richiesta da parte dell’uomo più ricco del mondo, ha annunciato venerdì 15 aprile misure volte a impedire a quest’ultimo di riacquistare facilmente le sue azioni.

“pillola velenosa”

Il piano deve “ridurre la possibilità che qualsiasi entità, persona o gruppo prenda il controllo di Twitter accumulando azioni sul mercato senza pagare a tutti gli azionisti un premio adeguato o senza lasciare tempo sufficiente al consiglio di amministrazione per prendere decisioni informate »dice il gruppo.

→ I FATTI. Twitter sulla strada giusta quando Facebook è in difficoltà

Questa clausola, soprannominata “pillola velenosa” in gergo finanziario, si attiverà se l’azionista ostile eccede il 15% delle azioni della società senza l’accordo del consiglio di amministrazione (CA). Elon Musk detiene in questa fase poco più del 9% del capitale di Twitter in questa fase.

Vedi anche:  alla ricerca di beni russi

Se riacquista abbastanza azioni per raggiungere il 15%, tutti gli altri possessori di azioni sulla piattaforma potranno riacquistarle a un prezzo ridotto, il che aumenterebbe notevolmente il prezzo che l’imprenditore dovrebbe pagare per mettere le mani su la rete sociale.

Un’offerta da 43,4 miliardi di dollari

Questo annuncio su Twitter mostra che la società con sede a San Francisco intende combattere questo tentativo dell’uomo più ricco del mondo di rilevarla e farne una società non quotata. Il capriccioso miliardario ha annunciato una proposta per acquisire il social network a un prezzo che lo valuterebbe a 43,4 miliardi di dollari (40,1 miliardi di euro), contro i circa 36 miliardi (33,3 miliardi di euro) attuali.

Vedi anche:  Clima, le promesse della marina velica

→ RILEGGI. Twitter testerà un pulsante che consente agli utenti di modificare un messaggio

Giovedì ha detto di averlo fatto “fondi sufficienti”ha assicurato che aveva un piano B se il Consiglio avesse rifiutato la sua offerta, e anche che non aveva intenzione di farlo ” fare soldi “durante un’intervista dal vivo alla conferenza Ted2022.

Molto critico nei confronti della politica di moderazione dei contenuti di Twitter, dice di volerlo fare “la piattaforma per la libertà di espressione nel mondo”con meno limiti su ciò che gli utenti possono twittare.

Articolo precedenteSuperyacht, attributi essenziali degli oligarchi
Articolo successivo“La Bibbia descrive la storia di uomini simili a noi e di fronte alle stesse tragedie”