Il budget e la sicurezza sono nel menu del “site meeting” organizzato lunedì 25 luglio da Emmanuel Macron all’Eliseo in vista dei Giochi Olimpici di Parigi del 2024. A due anni quasi dal giorno della scadenza (26 luglio -11 agosto 2024), una dozzina di ministri lavoreranno attorno al Capo dello Stato, tra cui Bruno Le Maire (economia), Gérald Darmanin (interno), Sébastien Lecornu (difesa), Pap Ndiaye (educazione nazionale) o il ministro dello sport e i Giochi Olimpici Amélie Oudéa-Castéra.

Ma per il momento nulla è filtrato da ciò che potrebbe venire fuori da un simile incontro interministeriale. L’obiettivo. il gol “Spetterà ai ministri fare il punto, ed eventualmente segnare i punti di fragilità”assicura l’Eliseo.

“Molto limitato sul budget”

La questione del budget è uno degli elementi preoccupanti. Un rapporto del comitato di audit degli organizzatori dei Giochi Olimpici (Cojo) ha recentemente menzionato il rischio di inflazione, “inimmaginabile fino a pochi mesi fa” Si era pentito del boss del Cojo, Tony Estanguet, e al quale le Olimpiadi non sfuggono, sotto l’effetto in particolare della guerra in Ucraina.

Secondo una fonte a conoscenza della questione che si è confidata con l’AFP, “sono molto tese in termini di budget” per mantenere la loro dotazione di 4 miliardi di euro (biglietteria, sponsor e contributo del CIO), un bilancio che beneficia della garanzia dello Stato.

Vedi anche:  A due anni dalla Brexit, l'economia britannica resta sulla buona strada

La Cojo è già in trattativa con il CIO (Comitato Olimpico Internazionale) per cercare di uscire da certi vincoli delle specifiche che le stanno costando cara. “Senza quello, non ci riusciranno”decifra un ex funzionario eletto a conoscenza del file.

Reclutamento in tensione

Altri problemi dovrebbero essere affrontati lunedì, come l’occupazione legata ai giochi. Il reclutamento, in un contesto di carenza di manodopera, è un fattore di preoccupazione, soprattutto in settori già in difficoltà: costruzioni, autisti per il trasporto di merci o persone, hotel e ristoranti… Parigi 2024 rivendica 150.000 posti di lavoro mobilitati dall’evento.

Anche il tema dei trasporti è un tema a sé stante, così come la questione della sicurezza, che sarà nella mente di tutti. Caso del calendario, questo incontro cade cinque giorni dopo la divulgazione da parte del settimanale L’anatra incatenata una relazione provvisoria della Corte dei conti, dedicata alla sicurezza delle Olimpiadi.

Vedi anche:  Airbus annulla l'ordine per 50 A321neo da Qatar Airways

I saggi di rue Cambon individuano diverse aree di preoccupazione condivise dalle fonti della sicurezza, che vanno dalla messa in sicurezza della cerimonia di apertura con la sua messa in scena senza precedenti sulla Senna, alla mancanza di agenti di sicurezza privati, ai rischi del terrorismo e degli attacchi informatici. Per la Corte dei Conti la copia è ancora da rivedere, considerando in particolare che a “diventa urgente una definizione più precisa dei bisogni di sicurezza”.

Convinci i francesi a unirsi

E dopo gli incidenti della finale di Champions League allo Stade de France del 28 maggio, sono sorti dubbi sulla capacità della Francia di assicurarsi un evento del genere.

Un’altra tappa è prevista con i funzionari eletti ” nel mese di settembre “, con il municipio di Parigi, la regione dell’Île-de-France, i funzionari eletti del dipartimento della Seine-Saint-Denis, al confine con la capitale, o il Comitato Olimpico Francese (Cnosf). Si tratterà ancora una volta di lavorare su questi temi, ma anche di portare la preoccupazione per l’eredità che l’evento deve lasciare, o anche le strade per far aderire i francesi a questi Giochi Olimpici.

Articolo precedentePotere d’acquisto, assistenza carburante sarà estesa a tutti
Articolo successivoDottore, il mio orologio dice che il mio cuore sta andando troppo veloce!