Una persona è stata uccisa e altre otto gravemente ferite da un’auto che ha investito i passanti mercoledì 8 giugno in un’arteria trafficata a Berlino e il cui autista, le cui motivazioni sono sconosciute, è stato arrestato, hanno detto le autorità.

Contarono i soccorritori “più di una dozzina di feriti”cinque dei quali lo sono “tra la vita e la morte” e tre sono “gravemente ferito”, secondo i vigili del fuoco. Tutti sono stati portati in ospedale.

Motivi sconosciuti

Il veicolo, una Renault Clio grigio metallizzato, si è schiantato contro la vetrina di una profumeria intorno alle 10:30, provocando scalpore in questo quartiere commerciale e turistico situato nei pressi del giardino zoologico, nella zona ovest della capitale già colpito nel 2016 da un attacco camion ariete.

La polizia di Berlino ha affermato di non sapere in questa fase se si tratti di un atto intenzionale, di una perdita di controllo del veicolo o di “forse anche un’emergenza medica”. “L’inchiesta è in corso ed è presto per fare ipotesi sui moventi” dell’atto, ha affermato un portavoce del ministero dell’Interno tedesco.

Vedi anche:  Ucraina: "E' un'operazione di conquista, si tratta di prendere territori"

Il suo autore è stato sopraffatto dai passanti e poi arrestato dalla polizia, ha detto un funzionario di polizia sul posto. È un armeno tedesco di 29 anni. Sul posto sono stati schierati circa 130 agenti di polizia, insieme a 80 vigili del fuoco, che hanno messo in sicurezza la carreggiata, prestando assistenza in loco e interrogando i testimoni.

Tentativo di fuga

L’automobilista ha prima investito un gruppo di passanti “prima di continuare la sua corsa” per circa 150 o 200 metri e poi finirlo “in una finestra”ha aggiunto il capo delle forze dell’ordine.

“Ero seduto vicino alla fontana e ho sentito un forte rumore, poi ho visto una persona volare in aria” dopo essere stato investito dall’auto, ha detto un testimone, Frank Vittchen. L’autista “è partito ad alta velocità sul marciapiede ma non ha frenato”poi “Tornò sulla strada e fuggì”Ha aggiunto.

Un altro testimone, che si è rifiutato di rivelare la sua identità, ha assicurato all’AFP di essersi imbattuto in lui “un gruppo di studenti” invecchiato “Dai 15 ai 16 anni” prima di correre con il semaforo rosso e continuare la sua corsa “a velocità eccessiva”.

Secondo diversi media, la vittima deceduta è un insegnante che ha accompagnato questo gruppo.

Vedi anche:  In Bielorussia, Alexander Lukashenko in manovra per restare al potere Abbonati

Un luogo già colpito dal terrorismo

I fatti hanno suscitato stupore, come si è raccontato il sindaco socialdemocratico di Berlino Franziska Giffey “profondamente sconvolto”, così come il governo tedesco. Si sono svolti vicino alla Chiesa commemorativa, un monumento simbolo nella parte occidentale della capitale tedesca, situata in una delle vie dello shopping più trafficate di Berlino, la Kurfürstendamm.

È anche lì che, il 19 dicembre 2016, un attacco islamista con un camion ariete ha ucciso 12 persone in un mercatino di Natale allestito ai piedi della chiesa. Negli ultimi anni in Germania sono stati perpetrati numerosi attacchi di auto-spelling da parte di speeders che soffrivano di disturbi psicologici.

Articolo precedentePerché i prezzi del petrolio rimangono così alti
Articolo successivoCome funziona il programma di aiuti alimentari americano, da cui la FNSEA vuole trarre ispirazione?